QUARTIERI DI ROMA

Trastevere e Porta portese: nuove rigenerazione urbane

Un tour alla scoperta di luoghi spesso addormentati nei nostri sguardi di romani affaccendati e in perenne corsa lungo i viali della nostra bella città. Dopo il luogo suggestivo del nostro ritrovo, la prima tratta un capolavoro da decenni soffocato da vegetazione selvaggia, abbandonato e senza una destinazione d’uso: l’antica stazione di Trastevere, che proprio qui – in Piazza Ippolito Nievo- sorse tra il 1888 e il 1890. Uno scalo merci più che una stazione di transito passeggeri, ma un edificio pieno di fascino e di grande avanguardia per i tempi in cui venne realizzato, coevo all’apertura dell’attuale Viale Trastevere (all’epoca Viale del Re) e simbolo di quella elevazione di Roma a capitale del neonato Regno di Italia, e in pieno fermento costruttivo. Esploreremo gli edifici adiacenti alla antica stazione Trastevere, ammirando l’architettura dell’ex GIL (ora riconvertito a spazio culturale ed espositivo) opera di Luigi Moretti dalle chiare forme razionaliste, senza dimenticare la bellezza della Porta Portese e i settecenteschi arsenali papali proprio recentemente sottoposti a un importante lavoro di ristrutturazione. Il nostro percorso, snodandosi tra padiglioni appartenenti alla antica stazione Trastevere e ora destinati a nuove e vibranti progettazioni urbane, arriverà fino ad una delle ultime creazioni architettoniche volute su Via Ippolito Nievo: “la Porta dei Leoni” questo il nome del nuovo complesso architettonico, improntato alla ecosostenibilità e al design immersivo nel tessuto urbano.

Scrivici per maggiori informazioni o per iscriverti alla newsletter di Roma nascosta

15 + 4 =

Per avere informazioni specifiche su itinerari o altro potete contattarci tramite le nostre info.

320.2284368

info@romanascosta.net