Visita a San Bonaventura, la sacrestia ed il giardino segreto (con permesso speciale): un’oasi di pace nascosta sul Palatino

Il luogo più antico di Roma è il colle Palatino, situato tra il foro romano ed il Colosseo. In questa parte di Roma così importante, c’è un luogo magico, unico e senza tempo che pochi conoscono, la chiesa di San Bonaventura: un’oasi di pace sul Palatino.
Già la strada da percorrere per raggiungere la chiesa (via crucis con le sue 12 stazioni) sarà un viaggio nel cuore del tempo e di una sacralità nella quale ci sentiremo immersi e sospesi.
La chiesa di San Bonaventura fu costruita nel 1675, insieme all’annesso convento dei frati francescani scalzi spagnoli, sui resti di un’antica cisterna neroniana dell’acquedotto Claudio per volere del cardinale Barberini.
Ma la sorpresa che rende questo luogo un’oasi di pace segreta è il giardino nascosto, ricco di piante rampicanti e coronato da una fontana, dal quale è possibile godere di una visuale senza pari sul Colosseo e sul Celio, in un trionfo di elementi architettonici, antichità pagane, costruzioni paleocristiane e cupole.
All’ interno della chiesa la navata unica custodisce, una “Immacolata Concezione” di Filippo Micheli ed il corpo di S. Leonardo da Porto Maurizio, del quale visiteremo la cella. Vedremo anche il Coro e la Sagrestia, ambienti conventuali. Giungeremo poi ai giardini che hanno una vista spettacolare sul Palatino, sul Celio e sulla valle del Colosseo.
La particolare collocazione di questo complesso la rende unica e storicamente utilizzata da asceti, per ritiri spirituali e celebrazioni.

Scrivici per maggiori informazioni o per iscriverti alla newsletter di Roma nascosta

12 + 1 =

Per avere informazioni specifiche su itinerari o altro potete contattarci tramite le nostre info.

320.2284368

info@romanascosta.net